30 set 2010

SOGNO RIBELLE RAD DUCATI 999 PUMPED UP
































photos by RAD
C'è stato un momento in cui ero convinto che con un motore Guzzi sarei stato contento...felice...ero anche andato da Magni per vedere qualcosa, una bella 1100 paciosa e rombante 4v a 15-16 mila euro... poi ho comprato la Lamadifuoco Honda...
anche coi sogni bisogna evitare di stonare troppo, perche' tu sei quel che sei, e quel che non sei non sarai mai.....



29 set 2010

VOTO DI FIDUCIA ( dedicated to all the politicians worldwide)


by U. Kulshrestha



NON RIESCO AD IDENTIFICARMI,
CRESCO PEGGIORO CON GLI ANNI
VOGLIO ARRIVARE A PESARE INTORNO AI 40 KILOGRAMMI,
COME POSSO PRESENTARMI
SCEGLI IL NOME CHE VUOI DARMI,
POI TRASCINAMI IN PISTA CHE HO 5 PAROLE X TRAUMATIZZARTI...
VATTI A FARE UNA CANNA

SCOTT PARKER AT TOP SPEED DEL MAR

by T. Hnatiw

RACERS adrenaline and guitars in heavy rotation

28 set 2010

RADIO RC6 ... QUI LA MUSICA NON SI FERMA MAI....

Popolazione spaccata,
informazione manipolata...
quando di spalle tu cammini in mezzo alla folla
attento al Grande Fratello, lui gia' ti controlla....







Christina Haritaki

by nikosalpha











FOGARTY TESTER DUCATI 1999, IMOLA CIRCUIT. 916 WITH 888 CANS.


by K. Kaciarus

Quando la Ducati sperimentava in Superbike. Scarichi 888 su moto 916. Inverno 1999. Imola
(forse). Sembra trapassato remoto.......Un'altra delle stupende foto che troveremo su
http.zonerouge8.blogspot.com dedicato alle Supermoto Ducati 1988-2008

27 set 2010

LA MOTO CAMPIONE DEL MONDO SUPERBIKE 2010!!

by Ale Scarponi at
Imola 2010

La foto della moto campione 2010 fatta da un semplice amatore nel box Aprilia a Imola ieri.
Well done!!

25 set 2010

...SO CHE VIENI QUI A VEDERE PER CERCARE L'IMPREVISTO....

Androniki Papadopoulou




ps rinnovo il mio consiglio ad entrare in questo blog con le cuffie ...

ps I replay my suggestion to come through this blog with your headphones...

BABY BABY BABY, LIGHT MY WAY

Barry Sheene and Paul Smart @ Brands Hatch 1974

all right reserved by G. Etheridge


...in questi tempi in cui il motociclismo è morto, sepolto da innumerevoli falsi miti e idolatrie diffuse, racconti da grigliate e fantasie da motogp della statale dietro casa, voi siete il mio unico, evanescente, indimenticabile, inarrivabile, dio pagano dell'asfalto....................

23 set 2010

COULON PART III

Sunday classic racer 22. March. 2010

Per i cultori del tema, molto ristretto direi...300 cc di puro motociclismo senza prezzo....
non cito la fonte in quanto non autorizzato.

21 set 2010

GILLES TOOLING FOR RC6 FIREBLADE RR



photo by A.o. C.
Navigando su internet tempo fa, avevo individuato queste pedane per la mia Fireblade, e devo dire di averle trovate a suo tempo fatte molto bene. Dal vivo posso dire che sono perfette, sopratutto per il numero di regolazioni che offrono. E non sono certo le piu' care in circolazione. Certo, una finezza che puo' anche non servire, trovo pero' che le pedane, oltre ad avere delle gomme alla altezza, possano dare un gusto di guida particolare, molto particolare e fare la differenza. In previsione di provare questa moto in pista entro la fine dell'anno ( figli -lavoro e menate varie permettendo), iniziero a provarle in strada qui e la'. Il desiderio di tornare a Vallelunga con questa CBR è molto forte.



BOL'D'OR 2010, MATTHIEU LAGRIVE

by Tiziano Molteni

...E pensare che la Bmw ha anche rischiato di vincere questa corsa....iniziata con una pole...
la gara sara' vinta poi dal Sert ( Suzuki Team Endurance ). La foto, comunque, per me, è da incorniciare.

19 set 2010

MOTOGP GRAND PRIX ARAGON, 19TH SEPTEMBER 2010... la creme de la creme...

photo by J. P. Manìx

from left first lane: Lucchinelli, Sheene, Roberts K. , Mamola and... Crosby? or Middleburg? boh!

SPA 1981

Note how the start line is the same for everyone, not decreasing like now, and the first lane is made of 5 pilots. Anyway, I ask myself why the extreme technological knowhow in Motogp in 2010 is so boring, extremely boring ...It's just because bikes, or pilots...?

17 set 2010

M I L F: MOTO I'D LIKE TO FUCK



Stoner's slide at Laguna Seca 2006 on his Honda

by T. Hnatiw

EZIO GIANOLA

Ezio Gianola su Derbi monocilindrica. Una foto del mitico Morri di Bi MO ta per ricordare un pilota dalla carriera sfortunata e una moto che qualche anno fa " andava ". Cioè il concetto di monocilindrico.
E' una ennesima foto che aggiungo volentieri tra i numerosi tasselli di cui si compone questo sito, sperando un giorno la loro sommatopria possa essere per me e per altri, un posto da sfogliare anche come una specie di dizionario.

photo by Giuseppe Morri

16 set 2010

IMMAGINI DI DONNA ESPRESSAMENTE AUTOBIOGRAFICHE-EVERYTHING YOU'VE BEEN TOLD ABOUT WOMEN IS WRONG


by S. Belle
...You got just 5...4...3...2...1.. seconds to click out looking for your babe of the week....

GRAZIANO ROSSI


photo by P. Desamparados
Graziano Rossi e il piccolo fenomeno tanti anni fa. E' una immagine che mi piace molto, sebbene di pessima qualita', e non potevo non condividerla . La Fiat 124 come poltrona...inconfondibile.....

POLEN AL CAVATAPPI

Doug Polen at the corkscrew in Laguna Seca, 1988, Team Yosh Suzuki.

by T. Hnatiw

13 set 2010

TRUE COLORS

Spencer 3 , Uncini 1 ( 2nd lane), Lawson 27, Lucchinelli 5, Katayama 8 ( 2nd lane), Middleburg 30 ( 2nd lane), Van Dulmen 12 ( 3rd lane), Roche 52, Roberts Senior 4.
Hockenheim 1983

Come oramai evidente, considero quelle moto, quei colori, ma sopratutto quei motori, tutto cio' che vorrei sognare ogni notte, e trovarmi solo per un giro su una qualsiasi di loro in circuito, per sentirmi davvero felice in moto. Peccato sia impossibile. Almeno per ora. Ma se i miei budget lo permettessero, mollerei ogni moto per una di loro. Anche solo una. Per sempre.

by M.racing

10 set 2010

CHIAMAMI, PER TE SARO' UN PO' PIU' STRONZA. CALL ME BUT DON'T TEAR ME UP.

by Tamara Sanchez

a rotten idea of woman. ain't no punk, no communist, not much hard but not shy, not perverted neither sconvolt, too much awake to be high, addicted to herself but not selfish, not too sexy but good to make love, not easy but she could keep you warm, not a friend not a sister, ain't nobody but RC6 WOMAN....

LAST RACE FOR MAT MLADIN, 2009 AMA

by A. Wheeler

7 set 2010

QUI NON ARRIVANO GLI ORDINI


by D. Riet
Semplicemente un figlio di papa', un maledetto senz'anima e uno sciupafemmine... in ordine sparso.... (Giuro che la smettero' di essere un precisino)
-------------------------------------------------------------------------------------------------
A sugar boy, a lost sconvolt and a latin lover....what's wrong ?

SCATTO SENZA VOLO


Dopo aver mescolato nel torbido con discorsi di spettacolo a tutti i costi nonostante la cruda realta' che ha strappato in modo clamoroso la vita al povero Tomizawa, e dopo i discorsi politici degli addetti ai lavori per giustificare condotte prive di senso, torno ad argomenti piu' piacevoli, con questa splendida foto di Fogarty, impegnato in Superbike in una immagine del 1997. Questa foto è stata scattata da uno dei piu' bravi fotografi del ramo, Tom Hnatiw, americano, cui strappo volentieri una delle piu' belle figure in movimento che io abbia mai visto. E' uno scatto che ritroveremo poi nella monografia dedicata al ricordo della squadra ufficiale Ducati in Superbike, che è stato un'altro tema molto discusso che mi ha dato molta tristezza, sopratutto dopo aver visto le facce incazzate e deluse dei tecnici del team dopo la vittoria inutile, di Haga in Germania Domenica scorsa. Le risorse c'erano, è stata una scelta per l'ennesima volta rivolta contro lo spettacolo, contro la tecnica, contro lo sport motoristico, a favore di meccanismi di mercato. Ai posteri l'ardua sentenza, migliaia di tifosi, se potessero, lapiderebbero Gabriele del Torchio, ma lui credo lo sappia gia'.
------------------------------------------------------------------------------------------------

Left behind every discussion about Moto2 crash with Tomizawa, and all that is politics in motorsports rather than technique or art of driving, we get back to pleasant images, just to remember how great has been the Ducati Superbike team through the years worldwide. If you have seen faces of Xerox Team after Haga first -- non sense-- place in Germany this Sunday, you know what's the difference between races and marketing. Here is a shot by the american Tom Hnatiw, one of the best photographers in sport motorcycling: Carl Fogarty in 1997.

5 set 2010

SULLE STRADE DI SANTO NIENTE ...

Stamattina, come a volte capita, il sabato o la domenica, sono uscito in moto ...Amo alzarmi alle 5.30, o le 6.00, per godermi la solitudine, fuori dal traffico, dai rumori, dai coglioni...per fuggire via, ridurre le probabilita' di incidente, divertirmi di piu', schivare la morte...La morte è un tema che noi motociclisti conosciamo bene, sopratutto quando si ha a che fare con certe moto, certe cavallerie. Anche se spesso si muore a 60 e su scootermaxi, ma questa è un'altra storia...Si muore in pista, in strada, ci si fa male.
Ebbene, avrei voluto oggi con questo post, fare qualcuno partecipe di un pezzo di strada, quello ripreso nel video magari, cosi carino... un particolare di una curva che mi esalta, quei segni sulle mie saponette che conosco ad una ad una, nome e cognome, ognuna una curva, un momento...
Dedichero' invece questi 34 secondi di silenzio a un certo Tomizawa, che come altri, tanti altri, è morto per dar vita ad un circo di stronzi, che potrebbe esistere senza stritolare, far divertire senza proporci tifoserie gialle, rosse, merde da spostare a seconda degli umori di abbronzatissimi amministratori delegati ( vedi affair Ducati Xerox in SBK). Dedico questo post a quegli imbecilli che vanno in moto coi jeans, possibilmente bianchi della domenica, a chi si affolla alle fiere comandate per avere l'autografo del loro beniamino che firma come un automa, e soprattutto a tutti quegli stronzi che erano sugli spalti a Misano, che hanno fischiato e applaudito dei burattini miliardari senza rispetto neanche per la morte cruenta. E lo dedico soprattutto alle CAZZATE del Dott. Costa, romantico e poeta figlio di Puttana, e al suo collaboratore di pista, misero schiavo di interessi economici schiaccianti. Insomma, a tutti coloro che a loro modo, ogni volta che accendono la loro moto linda e pulita, si sentonmo degli emeriti idioti. E anche a Franco Uncini, sperando che quel tale che fermo' la moto per soccorrerlo quando ebbe un incidente drammaticissimo ( tale Marco Lucchinelli) , gli sputi in faccia.
----------------------------------------------------------------------------------------------------


As usual, I love to wake up early in the morning to escape from busy streets full of gremlins and dorks to make real love with my motorcycle. Escape from injuries, from casualties, from death...We all bikers know what It means, especially at high revolutions, although, often, people dies on maxiscooters at low speed, but that's another story. I should have been happier today talking about a certain bend, a moment of that road in the video, but I' d better dedicate this post to all the faithfull departed on their motorcycles, like Mr. Tomizawa today in Moto2 in Misano circuit, strictly forced to keep alive the circus of our beloved robopilots, our red or yellow supporters groups, groupies, tanned CEO so distant from us drivers but so close to their capacity to move the sheeps wherever they want. I dedicate this post to You, there in Misano circuit , applauding without mercy for the crude death a bunch of bilionaire kids...to You Doctor Costa motherfucka full of romance and to You, Mr. Franco Uncini ( Security manager in MotoGp). I really hope you'll remind of that man who stopped his race to help you...Marco Lucchinelli....

GASs a tutti.

2 set 2010

FINE DI UN 'EPOCA

Milioni di tifosi ducatisti soffrono piu' o meno per l'abbandono e/o lo sfacelo della squadra ufficiale Ducati Superbike dal mondiale, in un momento poi di grande equilibrio tecnico tra le grandi case costruttrici. Un mondiale prima plasmato, forgiato creato dalla stessa Casa che grazie ad esso, è diventata un mito. Una specie di " tradimento" per tutti gli appassionati della rossa di Bologna, che sono sicuro, faranno mancare in qualche modo negli anni futuri il proprio appoggio alla Ducati, cosa che purtroppo per vari motivi gia' sta accadendo ora; molti e complessi i motivi addotti per questa scelta: la crisi economica, il calo di vendite delle supersportive ( la SS 1000 R BMW è regina delle vendite nel settore pero', va precisato, anche Honda con la sua Fireblade), la non necessita' di vedersi coinvolti in modo ufficiale ma bensi' privatamente, appaltando moto a team privati ( ricordiamo che Yamaha Sterilgarda è in realta' il braccio diretto di Yamaha Italia, e Ronald Ten Kate è una factory molto grande e efficiente nel cuore dell'Olanda , dunque realta' ben diverse dai presunti team privati che andranno ad affacciarsi a questa esperienza in SBK dal 2011). Non ultimi, i regolamenti ostili alla Ducati ( per anni sono stati essi stessi emanazione delle volnta' dei dirigenti Ducati), e gli scarsi risultati in gara.
Anche se non è una ragione di vita, qualsiasi sia il motivo, mi consolero' con un memorial della favolosa storia della Ducati in WSBK dal 1988 al 2008, anno in cui l'ultimo gigante Troy Bayliss, è uscito di scena.
Buon proseguimento.

http://www.zonerouge8.blogspot.com/